Metodologia di saldatura

Una breve introduzione a un nuovo tornio di saldatura MIG a doppia testa, con appositi strumenti per la fabbricazione di rulli in acciaio saldato per impieghi industriali, basati sulla tecnologia delle cartucce sedi per cuscinetti di Edwin Lowe Ltd.


 

Tornio di saldatura speciale

Una visione d’insieme del tornio di saldatura a doppia testa, costituito da una testa fissa e una contropunta mobile. Durante il funzionamento, la contropunta si sposta lungo il percorso previsto sul banco del tornio di saldatura verso la testa fissa.

In questo caso, la contropunta si sta spostando lungo la guida di scorrimento per innestare il rullo preassemblato, precedentemente caricato sulla macchina.


 

Tornio di saldatura speciale

Un’altra visione d’insieme della macchina in cui è possibile osservarne il banco completo.


 

Testa di saldatura

L’immagine mostra la nuovo testa di saldatura, progettata appositamente per la saldatura di un rullo preassemblato.

Questi due elementi su ciascuna testa funzionano nel modo seguente:

il primo elemento, attrezzo esterno di posizionamento a tre punte, conico in sezione trasversale, è progettato per posizionare l’asse centrale del tubo contro l’asse centrale del tornio di saldatura, mediante la circonferenza esterna del tubo, prima del ciclo di saldatura.

il secondo, elemento interno vuoto per il posizionamento dell’albero, che svolge diverse funzioni, tra cui:
I) Fornisce supporto fisico al rullo mediante le sporgenze dell’albero su entrambe le estremità durante il ciclo di saldatura.

II) Posiziona fisicamente l’asse centrale dell’albero del rullo contro l’asse centrale del tornio di saldatura, prima del ciclo di saldatura.

III) Serra saldamente entrambe le cartucce per cuscinetti contro la faccia del tubo del rullo, mediante la faccia della cartuccia stessa.

IV) Fornisce la forza motrice per guidare/ruotare il rullo durante l’applicazione simultanea della saldatura senza giunzioni su entrambe le estremità del rullo, mediante le pistole per saldatura MIG.


 

In primo piano

Il rullo preassemblato è stato montato sul tornio di saldatura e la sequenza di operazioni ha avuto inizio. Gli elementi centrali avanzano per sollevare le estremità delle sporgenze dell’albero per dare inizio alla sequenza di produzione.


 

Posizione iniziale del ciclo di saldatura

Una visione più ravvicinata dell’inizio del ciclo di produzione sul tornio di saldatura, immediatamente prima del ciclo preliminare dell’elemento centrale.

In questa foto si noterà che sia l’elemento esterno sia quello interno su entrambe le teste di saldatura sono pronti per sollevare e allineare gli assi centrali del tubo del rullo e dell’albero del rullo, con l’asse centrale dell’albero/della saldatrice.


 

Cicli di posizionamento terminati

I cicli di posizionamento preliminari sono ora conclusi, vale a dire che le cartucce sono saldamente serrate contro le estremità del tubo del rullo.

Allo stesso tempo, l’attrezzo su ciascuna delle due opposte teste di saldatura ha posizionato correttamente gli assi centrali del tubo del rullo e dell’albero del rullo contro l’asse centrale del tornio di saldatura.

Pertanto, gli assi centrali di tutti i componenti all’interno del rullo preassemblato risultano tutti allineati con l’asse centrale della saldatrice e con l’asse centrale del rullo stesso.

Quindi, allineamento di tutti i componenti prima del ciclo di saldatura. A questo punto, l’attrezzo esterno si ritira e le due pistole di saldatura MIG daranno inizio al ciclo di saldatura a filo continuo.


 

La saldatura

Il rullo è ora serrato in posizione mediante i due elementi centrali e fissato a ciascuna delle due teste di saldatura.

Il rullo viene guidato da questi due elementi centrali (ossia viene fatto ruotare) mentre le due pistole MIG applicano un filo continuo di saldatura contemporaneamente su entrambe le estremità del rullo, attorno all’asse centrale della saldatrice, saldando così le due cartucce Edwin Lowe Ltd e conservando sempre un preciso allineamento assiale.

Una volta terminato, il rullo viene poi semplicemente espulso dalla parte posteriore della saldatrice per essere immagazzinato o per proseguire in una successiva linea di assemblaggio o imballaggio.